Tavolax drag 5 mg 30 pce

CHF 10.70
Ref.
1924746

Questo prodotto appartiene ad una delle vostre ricette. Si prega di selezionare la prescrizione prima di continuare.

Ai sensi della legge svizzera sugli agenti terapeutici, questo medicamento può essere spedito esclusivamente su presentazione di una ricetta medica oppure può essere ritirato in farmacia senza ricetta tramite Click & Collect. Il servizio di consegna a domicilio è possibile in casi specifici.

Questo è un medicamento autorizzato. Leggere il foglietto illustrativo. Per medicamenti senza foglietto illustrativo leggere le indicazioni sulla confezione.

Informazione destinata ai pazienti approvata da Swissmedic

Tavolax®

VERFORA SA

Che cos'è Tavolax e quando si usa?

Il Tavolax è un lassativo che agisce a livello dell'intestino crasso. Provoca i movimenti propri dell'intestino crasso che favoriscono la defecazione. Il Tavolax si può somministrare anche quando si deve evitare di spingere nell'intento di andar di corpo, p.es. in presenza di emorroidi e di fessure anali.

Il Tavolax si usa a breve scadenza in caso di pigrizia intestinale (costipazione), stitichezza conseguente a degenza a letto, ad alimentazione insolita o che insorge in viaggio. Prima di esami radiologici nell'ambito gastro-intestinale e prima di un'operazione il Tavolax aiuta ad evacuare l'intestino.

Di che cosa occorre inoltre tener conto durante il trattamento?

Nei bambini e nei pazienti con malattie gravi è necessario il consiglio del medico. In presenza di stitichezza cronica spetta al medico stabilirne l'origine. La terapia a lunga scadenza richiede un controllo medico. In caso di stitichezza, se possibile dovrebbe provvedere ad un'alimentazione ricca di sostanze inerti (verdura, frutta, pane integrale), a bere molto e regolarmente ed a svolgere attività fisica (sport).

Quando non si può usare Tavolax?

Il Tavolax non si può usare in caso di ipersensibilità conosciuta al principio attivo o ad uno dei costituenti (intolleranza al galattosio e al fruttosio: vedi «Quando è richiesta prudenza nella somministrazione del Tavolax?»), di stenosi (restringimento) dell'intestino, di occlusione intestinale (ileo), di malattie acute nella cavità addominale quali appendicite acuta e infiammazione intestinale acuta, come pure di forti dolori addominali associati a nausea e vomito che sono indizi di una malattia grave.

Il Tavolax non si può usare in caso di grave carenza di liquido e di potassio.

Quando è richiesta prudenza nella somministrazione di Tavolax?

Ai bambini sotto i 12 anni il Tavolax si può somministrare soltanto su consiglio del medico.

Come per tutti i lassativi, anche per il Tavolax non è indicato un uso quotidiano continuato per un periodo di tempo superiore a 1-2 settimane. Se si usano tutti i giorni dei lassativi bisogna cercare la causa della stitichezza. Le terapie a lunga scadenza richiedono un controllo medico. In caso di uso a lunga scadenza od a posologia elevata possono verificarsi perdite d'acqua e di sostanze minerali (potassio) e determinare una debolezza muscolare come pure aggravare la stitichezza. Le perdite di liquido nell'intestino possono favorire una perdita di liquido nell'organismo, che può provocare sete e diminuzione dell'escrezione urinaria. Nei pazienti in cui ciò potrebbe avere conseguenze nocive, come p.es. in caso di insufficienza renale e nelle persone anziane, si dovrebbe cessare la somministrazione del Tavolax e riprenderla soltanto sotto controllo medico. Può verificarsi l'emissione di feci con sangue, generalmente in forma leggera e autolimitante. I pazienti che prendono diuretici (farmaci per aumentare l'escrezione urinaria), corticosteroidi per via orale o preparati a base di digitale devono assumere il Tavolax solo dopo aver consultato il medico.

Latte e medicamenti contro l'iperacidità di stomaco non vanno presi contemporaneamente al Tavolax, perché altrimenti i confetti sciolgono più rapidamente del voluto. Se le occorre comunque un medicamento contro l'iperacidità di stomaco lo prenda mezz'ora dopo il Tavolax.

I pazienti ipersensibili alle sostanze coloranti azoiche, agli acidi acetilsalicilici (per esempio Aspirina, Alcacyl) nonché a antireumatici e analgesici (inibitore di prostaglandina), devono astenersi dall'uso di Tavolax.

In singoli casi molto rari, in pazienti che hanno assunto Tavolax si sono verificati degli attacchi di vertigini o di perdita della conoscenza di breve durata (sincopi). Secondo i rapporti relativi a questi casi si tratta presumibilmente di sincopi imputabili al processo di defecazione in sé, al fatto di spingere od a reazioni vascolari trasmesse tramite il sistema nervoso a causa di dolori al basso ventre dovuti alla stitichezza, ma non necessariamente all'uso del Tavolax come tale.

Se si manifestano dei crampi addominali si devono evitare delle attività potenzialmente pericolose come guidare l'automobile o utilizzare delle macchine.

Un confetto di Tavolax contiene 92,6 mg di lattosio. In un trattamento della stitichezza negli adulti e nei bambini oltre i 12 anni ciò corrisponde a una dose giornaliera fino a 185,2 mg di lattosio. I pazienti che soffrono di una rara intolleranza ereditaria al galattosio, p.es. una galattosemia, non devono assumere i confetti.

Informi il suo medico, il suo farmacista o il suo droghiere nel caso in cui soffre di altre malattie, soffre di allergie o assume o applica altri medicamenti (anche acquistati di sua iniziativa).

Si può assumere Tavolax durante la gravidanza o l'allattamento?

Per prudenza dovrebbe rinunciare nella misura del possibile ad usare medicamenti durante la gravidanza.

Solo il suo medico può decidere se si deve usare il Tavolax durante la gravidanza.

Il Tavolax si può usare durante l'allattamento.

Come usare Tavolax?

Adulti e adolescenti a partire da 12 anni: 1-2 confetti prima di coricarsi. In caso di stitichezza ostinata si può aumentare la dose a 3 confetti.

Bambini 4-12 anni: solo su prescrizione medica; al massimo 1 confetto prima di coricarsi.

Se si prende il medicamento alla sera, dopo circa 10 ore, cioè senza disturbare il riposo notturno, la mattina successiva si hanno da una a due defecazioni. Deglutire i confetti Tavolax senza masticarli, preferibilmente con un po' di liquido (non latte).

Si suggerisce di iniziare con la dose minima indicata. Per ottenere un'evacuazione regolare è possibile aumentare la dose fino al valore massimo raccomandato. Non superare la dose massima giornaliera indicata.

Si attenga alla posologia indicata nel foglietto illustrativo o prescritta dal medico. Se ritiene che l'azione del medicamento sia troppo debole o troppo forte ne parli al suo medico, al suo farmacista o al suo droghiere.

Quali effetti collaterali può avere Tavolax?

Dopo l'assunzione del Tavolax possono manifestarsi delle sensazioni sgradevoli nell'ambito addominale: spesso si verificano crampi addominali, dolori di ventre o diarrea; occasionalmente si hanno vomito, vertigini, presenza di sangue nelle feci e disturbi nella zona addominale e/o anale. Raramente si manifestano delle sincopi (perdite della conoscenza di breve durata), disidratazione, infiammazione dell'intestino crasso e reazioni di ipersensibilità che possono arrivare fino a provocare dei fenomeni allergici a livello della pelle e del sistema respiratorio, in particolare nei pazienti affetti da asma, orticaria (orticaria cronica), ipersensibilità agli acidi acetilsalicilici e ad altri antireumatici o analgesici, e sotto forma di shock (angioedema, reazioni anafilattiche).

Se si verifica diarrea è segno che la dose è troppo elevata; questo effetto è auspicabile soltanto prima di esami radiologici o di un'operazione.

Se osserva effetti collaterali qui non descritti dovrebbe informare il suo medico, il suo farmacista o il suo droghiere.

Di che altro occorre tener conto?

Conservare il Tavolax fuori dalla portata dei bambini.

Proteggere i confetti dall'umidità e conservarle a temperatura ambiente (15-25 °C). Il medicamento non dev'essere utilizzato oltre la data indicata con «EXP» sul contenitore.

Il medico, il farmacista o il droghiere, che sono in possesso di un'informazione professionale dettagliata, possono darle ulteriori informazioni.

Cosa contiene Tavolax?

Principo attivo: Bisacodil 5 mg.

Eccipienti: coloranti: E 104 (giallo di chinolina), E 110 (giallo arancio S), altri eccipienti.

Numero dell'omologazione

53853 (Swissmedic).

Dov'è ottenibile Tavolax? Quali confezioni sono disponibili?

Confezioni da 30 confetti sono in vendita in farmacia e drogheria, senza prescrizione medica.

Titolare dell’omologazione

VERFORA SA, 1752 Villars-sur-Glâne.

Questo foglietto illustrativo è stato controllato l'ultima volta nel luglio 2014 dall'autorità competente in materia di medicamenti (Swissmedic).



Immagine a 360°, clicca per ruotare, scorri per zoomare

Abbiamo trovato altri prodotti che ti potrebbero interessare!