Mucostop cpr eff 600 mg 10 pce

CHF 11.50
Ref.
2972782

Questo prodotto appartiene ad una delle vostre ricette. Si prega di selezionare la prescrizione prima di continuare.

Ai sensi della legge svizzera sugli agenti terapeutici, questo medicamento può essere spedito esclusivamente su presentazione di una ricetta medica oppure può essere ritirato in farmacia senza ricetta tramite Click & Collect. Il servizio di consegna a domicilio è possibile in casi specifici.

Questo è un medicamento autorizzato. Leggere il foglietto illustrativo. Per medicamenti senza foglietto illustrativo leggere le indicazioni sulla confezione.

Informazione destinata ai pazienti approvata da Swissmedic

Mucostop granulato/compresse effervescenti

Mepha Pharma AG

Che cos'è il Mucostop e quando si usa?

Il Mucostop contiene il principio attivo N-acetilcisteina. Questo principio attivo fluidifica e stacca il muco viscoso, aderente nelle vie respiratorie e favorisce l'espettorazione.

Il secreto presente sulla mucosa delle vie respiratorie ha una funzione importante nella difesa dalle sostanze nocive inspirate quali batteri, polvere e inquinanti chimici. Queste sostanze irritanti sono trattenute dal secreto, dove sono rese innocue ed eliminate coll'espettorato.

Nelle infezioni causate da batteri e da virus (infreddature, influenza, bronchite) e nelle irritazioni croniche dovute a sostanze nocive la produzione di muco aumenta. L'ispessimento del muco può bloccare le vie respiratorie, con conseguenti disturbi respiratori e difficoltà di espettorazione.

Con l'effetto mucolitico del Mucostop il muco viscoso si fluidifica e lo si può espettorare meglio, diminuendo così il pericolo di infezione. Quando le vie respiratorie sono libere la tosse si calma e la respirazione è facilitata.

Il Mucostop è adatto per il trattamento di tutte le malattie delle vie respiratorie che causano un'eccessiva produzione di muco, come p.es. le infreddature o l'influenza con tosse e catarro, come pure in caso di bronchite acuta e cronica, sinusiti (infiammazioni dei seni paranasali), infiammazioni della gola e del faringe, asma bronchiale e (come terapia coadiuvante) nella mucoviscidosi (fibrosi cistica).

Di che cosa occorre inoltre tener conto durante il trattamento?

Si favorisce l'effetto del Mucostop bevendo abbondantemente. Il fumo contribuisce ad una sovrapproduzione di muco bronchiale. Rinunciando a fumare può favorire l'effetto del Mucostop.

Per i diabetici

Le compresse effervescenti Mucostop possono essere assunte dai diabetici perché non contengono edulcoranti diabetogeni.

Il granulato Mucostop 100 mg contiene 2,8 g di saccarosio.

Il granulato Mucostop 200 mg contiene 2,7 g di saccarosio.

Il granulato Mucostop 600 mg contiene 2,3 g di saccarosio.

Quando non si può assumere il Mucostop?

Il Mucostop non si può assumere in caso di ipersensibilità conosciuta al principio attivo N-acetilcisteina, di ulcere gastriche e intestinali e in presenza di una rara malattia congenita del metabolismo (la cosiddetta fenilchetonuria), che richiede una dieta rigorosa.

Il granulato Mucostop contiene saccarosio e perciò non è adatto per i pazienti con intolleranza al fruttosio, carenza di saccarasi-isomaltasi o malassorbimento del glucosio-galattosio (rare malattie del metabolismo).

Inoltre il granulato non si può assumere in presenza di una rara malattia congenita del metabolismo degli zuccheri (la cosiddetta intolleranza al fruttosio).

Il Mucostop non si dovrebbe prendere neppure assieme a medicamenti che calmano la tosse (antitussivi), perché questi farmaci inibiscono la tosse e l'autodepurazione naturale delle vie respiratorie; ciò ostacola l'espettorazione del muco fluidificato e può causare un ristagno del secreto bronchiale con rischio di spasmi bronchiali e infezioni delle vie respiratorie.

A causa del loro elevato contenuto di principio attivo, le compresse effervescenti da 600 mg e le bustine da 600 mg di granulato non si possono usare per i bambini sotto i 12 anni (per i bambini con la malattia metabolica mucoviscidosi (fibrosi cistica) sotto i 6 anni).

Il suo medico sa cosa si deve fare in questi casi.

Il Mucostop non si può usare per bambini piccoli sotto i 2 anni.

Quando è richiesta prudenza nella somministrazione del Mucostop?

L'uso del Mucostop, specialmente all'inizio del trattamento, può causare una fluidificazione del secreto bronchiale e favorire l'espettorazione. Se il paziente non è in grado di espettorarlo a sufficienza il medico potrà prendere delle misure di sostegno. Se in precedenza, avendo assunto un medicamento con lo stesso principio attivo del Mucostop, ha constatato delle eruzioni sulla pelle o dei disturbi respiratori deve assolutamente informarne il medico, il farmacista o il droghiere prima di cominciare a prendere questo farmaco.

Se soffre di ipertensione le compresse effervescenti Mucostop non sono adatte per lei perché una compressa effervescente di Mucostop 200 mg contiene circa 194 mg di sodio, corrispondenti a 494 mg di sale da cucina, e una compressa effervescente di Mucostop 600 mg circa 149 mg di sodio, corrispondenti a 376 mg di sale da cucina.

Il sale che si libera dopo l'assunzione del medicamento può aumentare ulteriormente la pressione sanguigna e ridurre l'effetto dei farmaci antiipertensivi.

L'uso concomitante di certi altri medicamenti può causare reciproci influssi sui rispettivi effetti. L'efficacia di certi farmaci contro i disturbi dell'irrorazione sanguigna a livello delle coronarie (p.es. la nitroglicerina in caso di angina pectoris) può essere potenziata.

La somministrazione simultanea di acetilcisteina e di carbamazepina può portare alla riduzione della concentrazione di carbamazepina.

L'assunzione concomitante di medicamenti per calmare la tosse (antitussivi) può pregiudicare l'effetto del Mucostop (vedi in precedenza: «Quando non si può assumere il Mucostop?»). Inoltre gli antibiotici non vanno presi contemporaneamente al Mucostop ma ad almeno 2 ore di distanza.

Informi il suo medico, il suo farmacista o il suo droghiere nel caso in cui soffra di altre malattie, soffra di allergie oppure assuma o applichi esternamente altri medicamenti (anche se acquistati di sua iniziativa).

Si può assumere il Mucostop durante la gravidanza o l'allattamento?

In base alle esperienze fatte finora non sono noti rischi per il bambino se il medicamento è usato correttamente. Tuttavia non sono mai state eseguite indagini scientifiche sistematiche. Per prudenza dovrebbe rinunciare nella misura del possibile ad assumere medicamenti durante la gravidanza e l'allattamento o chiedere consiglio al suo medico, farmacista o droghiere.

Non sono disponibili informazioni in merito al passaggio dell'acetilcisteina nel latte materno. Perciò durante l'allattamento prenda il Mucostop solamente se il suo medico curante lo ritiene necessario.

Come usare il Mucostop?

Salvo diversa prescrizione, la posologia abituale è la seguente:

Bambini di più di 12 anni e adulti: 600 mg al giorno, ripartiti in una (1 compressa effervescente o una bustina di granulato da 600 mg) o più somministrazioni (p.es. 1 compressa effervescente o 1 bustina di granulato da 200 mg 3 volte al giorno).

Trattamento a lunga scadenza: 400–600 mg al giorno, ripartiti in una o più somministrazioni, durata della terapia limitata a un massimo di 3–6 mesi. Mucoviscidosi: come sopra, però già per bambini a partire da 6 anni, 1 bustina di granulato da 200 mg o 1 compressa effervescente da 200 mg 3 volte al giorno, oppure 1 bustina di granulato o 1 compressa effervescente da 600 mg 1 volta al giorno.

Sciolga la compressa effervescente o il granulato in un bicchiere d'acqua fredda o calda e beva subito la bevanda ottenuta. Non sciolga nell'acqua altri medicamenti assieme al Mucostop perché così facendo può essere pregiudicata o annullata l'efficacia sia del Mucostop che anche degli altri farmaci.

Quando si aprono le bustine o il tubetto si sente un leggero odore di zolfo. Questo odore è tipico del principio attivo acetilcisteina e non ha alcun influsso sull'effetto del medicamento.

Si attenga alla posologia indicata nel foglietto illustrativo o prescritta dal suo medico. Se ritiene che l'azione del medicamento sia troppo debole o troppo forte ne parli al suo medico, al suo farmacista o al suo droghiere.

Quali effetti collaterali può avere il Mucostop?

In seguito all'assunzione del Mucostop possono manifestarsi i seguenti effetti collaterali: occasionalmente disturbi gastrointestinali quali vomito, diarrea, nausea, dolori di ventre o infiammazioni della mucosa della bocca, come pure reazioni di ipersensibilità, orticaria, mal di testa e febbre.

Inoltre possono verificarsi polso accelerato, pressione sanguigna bassa e ronzii nelle orecchie, bruciore di stomaco, come pure emorragie e accumuli d'acqua nel viso.

Possono verificarsi anche delle manifestazioni allergiche di carattere generale (come p.es. eruzioni sulla pelle o prurito). Se le reazioni di ipersensibilità causano anche disturbi respiratori e spasmi bronchiali, come può succedere in rari casi, deve cessare subito il trattamento col Mucostop e consultare un medico.

L'alito può assumere temporaneamente un odore sgradevole.

Se osserva effetti collaterali qui non descritti dovrebbe informare il suo medico, il suo farmacista o il suo droghiere.

Di che altro occorre tener conto?

Il medicamento non dev'essere utilizzato oltre la data indicata con «EXP» sul contenitore.

Mucostop granulato

Non conservare a temperatura superiore ai 30 °C. Conservare al riparo dall'umidità. Tenere fuori dalla portata dei bambini.

Mucostop compresse effervescenti

Non conservare a temperatura superiore ai 25 °C. Conservare al riparo dall'umidità. Tenere fuori dalla portata dei bambini.

Il medico, il farmacista o il droghiere, che sono in possesso di un'informazione professionale dettagliata, possono darle ulteriori informazioni.

Cosa contiene il Mucostop?

1 bustina di Mucostop 100 mg contiene:

Principio attivo: N-acetilcisteina 100 mg.

Sostanze ausiliarie: saccarosio, aromatizzanti, il conservante E320 e altre sostanze ausiliarie.

1 bustina di Mucostop 200 mg contiene:

Principio attivo: N-acetilcisteina 200 mg.

Sostanze ausiliarie: saccarosio, aromatizzanti, il conservante E320 e altre sostanze ausiliarie.

1 bustina di Mucostop 600 mg contiene:

Principio attivo: N-acetilcisteina 600 mg.

Sostanze ausiliarie: saccarosio, aromatizzanti, il conservante E320 e altre sostanze ausiliarie.

1 compressa effervescente di Mucostop 200 mg contiene:

Principio attivo: N-acetilcisteina 200 mg.

Sostanze ausiliarie: edulcorante aspartame, aromatizzanti, conservante zolfo diossido (E220) e altre sostanze ausiliarie.

1 compressa effervescente di Mucostop 600 mg contiene:

Principio attivo: N-acetilcisteina 600 mg.

Sostanze ausiliarie: edulcorante aspartame, aromatizzanti, conservante zolfo diossido (E220) e altre sostanze ausiliarie.

Numero dell'omologazione

54907, 65037 (Swissmedic).

Dove è ottenibile Mucostop? Quali confezioni sono disponibili?

In farmacia e in drogheria, senza prescrizione medica.

Mucostop 100 mg, granulato: 30 bustine.

Mucostop 200 mg, granulato: 30 bustine.

Mucostop 600 mg, granulato: 10 bustine.

Mucostop 200 mg, compresse effervescenti: 30.

Mucostop 600 mg, compresse effervescenti: 10.

Titolare dell’omologazione

Mepha Pharma AG, Basel.

Questo foglietto illustrativo è stato controllato l'ultima volta nel settembre 2016 dall'autorità competente in materia di medicamenti (Swissmedic).

Numero interno della versione: 3.1

Abbiamo trovato altri prodotti che ti potrebbero interessare!