Mucofluid cpr 200 mg solubles 30 pce

CHF 8.40
Ref.
1402841

Questo prodotto appartiene ad una delle vostre ricette. Si prega di selezionare la prescrizione prima di continuare.

Ai sensi della legge svizzera sugli agenti terapeutici, questo medicamento può essere spedito esclusivamente su presentazione di una ricetta medica oppure può essere ritirato in farmacia senza ricetta tramite Click & Collect. Il servizio di consegna a domicilio è possibile in casi specifici.

Questo è un medicamento autorizzato. Leggere il foglietto illustrativo. Per medicamenti senza foglietto illustrativo leggere le indicazioni sulla confezione.

Questo prodotto è elencato nella lista delle specialità (SL) ed è rimborsato – con riserva dalla franchigia e dalla quota a carico dell'assicurato - dalla compagnia di assicurazione sanitaria, a condizione che sia disponibile una prescrizione medica.


Informazione destinata ai pazienti approvata da Swissmedic

Mucofluid®, compresse solubili

Spirig HealthCare AG

Che cos'è Mucofluid e quando si usa?

Mucofluid contiene il principio attivo acetilcisteina. Tale principio attivo fluidifica e scioglie il muco denso bloccato nelle vie aeree e ne favorisce l'espettorazione.

Il secreto presente sulla mucosa delle vie respiratorie ha un ruolo importante nella difesa contro gli agenti nocivi inspirati, quali batteri, polvere e inquinanti chimici. Tali agenti irritanti vengono trattenuti nel secreto, dove sono resi inoffensivi e quindi eliminati con l'espettorazione.

Quando si verificano infezioni causate da batteri o virus (raffreddore, influenza, bronchite) o irritazioni croniche provocate da sostanze nocive, la produzione di muco aumenta. Il muco diventa poi denso e può bloccare le vie respiratorie, il che provoca difficoltà di respirazione e di espettorazione.

Grazie all'azione espettorante di Mucofluid il muco denso si fluidifica ed è quindi più facile eliminarlo con la tosse.Viene così ridotto il rischio di un'infezione. Quando le vie respiratorie sono libere, la tosse si calma e si respira meglio.

Mucofluid è indicato nel trattamento di tutte le affezioni delle vie respiratorie che provocano un'ipersecrezione di muco, quali p.es. raffreddori e forme influenzali con tosse e catarro nonché in caso di bronchite acuta e cronica, sinusite, processi infiammatori di gola e faringe, asma bronchiale e (come trattamento concomitante) mucoviscidosi (fibrosi cistica).

Di che cosa occorre inoltre tener conto durante il trattamento?

Bere in abbondanza favorisce l'azione di Mucofluid. Il fumo comporta un'ipersecrezione di muco bronchiale. Rinunciando a fumare lei può favorire l'azione di Mucofluid.

Quando non si può assumere Mucofluid?

Mucofluid non va assunto in caso di ipersensibilità conosciuta al principio attivo acetilcisteina, in presenza di ulcera gastrica o intestinale o di una rara malattia congenita del metabolismo (la cosiddetta fenilchetonuria), che impone una dieta rigida.

Inoltre Mucofluid non andrebbe assunto insieme con rimedi contro la tosse (antitussivi), perché tali rimedi reprimono la tosse e quindi la naturale autodepurazione delle vie respiratorie, per cui viene pregiudicata l'espettorazione del muco fluidificato e si può così verificare un ristagno del muco bronchiale con il rischio di broncospasmi e infezioni delle vie respiratorie.

Mucofluid non è indicato per i bambini di età inferiore ai 2 anni.

Il suo medico sa cosa si deve fare in simili casi.

Quando è richiesta prudenza nella somministrazione di Mucofluid?

L'utilizzo di Mucofluid può, soprattutto all'inizio del trattamento, comportare una fluidificazione delle secrezioni bronchiali e favorire l'espettorazione. Se il paziente non è in grado di liberarsene in modo autosufficiente, il medico potrà prendre delle misuredi sostegno.

Se, in occasione di una precedente assunzione di un medicamento contenente il medesimo principio attivo di Mucofluid, ha riscontrato eruzioni cutanee o difficoltà di respirazione, dovrebbe informare assolutamente il suo medico o il suo farmacista al riguardo, prima di iniziare ad assumere il preparato.

La somministrazione contemporanea di determinati altri medicamenti può comportare un reciproco influsso sulla rispettiva azione. Così può risultare rafforzata l'efficacia di determinati medicamenti contro i disturbi dell'irrorazione sanguigna delle coronarie (p.es. nitroglicerina nel caso dell'angina pectoris).

La somministrazione simultanea di acetilcisteina e di carbamazepina può portare alla riduzione della concentrazione di carbamazepina.

La somministrazione contemporanea di rimedi contro la tosse (antitussivi) può compromettere l'azione di Mucofluid (v. sopra: «Quando non si può assumere Mucofluid?»). Inoltre non dovrebbe assumere determinati antibiotici contemporaneamente a Mucofluid, ma lasciando un intervallo di almeno 2 ore. Il suo medico o il suo farmacista le spiegherà di quali antibiotici si tratta.

Questo medicamento contiene 9 mg di aspartame per compressa.

Aspartame è una fonte di fenilalanina. Può esserle dannosoa se è affetto da fenilchetonuria, una rara malattia genetica che causa l'accumulo di fenilalanina perché il corpo non riesce a smaltirla correttamente.

Mucofluid 200 mg contiene meno di 1 mmol (23 mg) di sodio per una compressa, cioè essenzialmente «senza sodio».

Informi il suo medico, il suo farmacista o il suo droghiere se soffre di altre malattie e di allergie o assume o applica esternamente altri medicamenti (anche se acquistati di sua iniziativa!).

Si può assumere Mucofluid durante la gravidanza o l'allattamento?

In base alle esperienze fatte finora, non sono noti rischi per il bambino, se il medicamento è usato correttamente. Tuttavia non sono ancora state eseguite indagini scientifiche sistematiche. Per prudenza dovrebbe rinunciare nella misura del possibile ad assumere medicamenti durante la gravidanza o chiedere consiglio al proprio medico o farmacista o droghiere.

Non ci sono informazioni sull'escrezione nel latte materno di acetilcisteina. Pertanto, Mucofluid dovrebbe essere usato durante l'allattamento soltanto se il medico curante lo ritiene necessario.

Come usare Mucofluid?

Salvo diversa prescrizione, la posologia abituale è:

Adulti e adolescenti di età superiore a 12 anni

600 mg al giorno, somministrati in  più dosi ( 3 compresse solubili da 200 mg).

Se dopo 2 settimane di trattamento l'ipersecrezione di muco e la conseguente tosse non diminuiscono, dovrebbe consultare il suo medico, perché chiarisca con maggiore precisione la causa, escludendo p.es. un'affezione maligna delle vie respiratorie.

Trattamento a lungo termine (solo su prescrizione medica)

400-600 mg al giorno, somministrati in un'unica dose o in più dosi. Durata del trattamento limitata a 3-6 mesi al massimo.

Mucoviscidosi

Come sopra, ma già per i bambini di età superiore ai 6 anni, 1 compressa solubile da 200 mg 3 volte al giorno..

Sciolga le compresse solubili in un bicchiere di acqua fredda o calda e beva immediatamente. Non sciolga altri medicamenti insieme con Mucofluid, perché ciò potrebbe diminuire o annullare l'efficacia tanto di Mucofluid quanto degli altri medicamenti. Le compresse solubili si possono anche succhiare o inghiottire.

Aprendo la pellicola di alluminio si percepisce un leggero odore di zolfo: è caratteristico del principio attivo acetilcisteina e non ne influenza l'azione.

Si attenga alla posologia indicata nel foglietto indicativo o prescritta dal suo medico. Se ritiene che l'azione del medicamento sia troppo debole o troppo forte, ne parli al suo medico, al suo farmacista o al suo droghiere.

Quali effetti collaterali può avere Mucofluid?

Con l'assunzione di Mucofluid possono manifestarsi i seguenti effetti collaterali: disturbi gastrointestinali come vomito, diarrea, nausea, dolori addominali o infiammazioni della mucosa orale come pure reazioni di ipersensibilità, orticaria, mal di testa e febbre. Inoltre è possibile che si manifestino casi di polso accelerato, ipotensione e ronzio nelle orecchie, bruciori di stomaco, emorragie e ritenzione idrica in viso.

Possono anche comparire reazioni allergiche di tipo comune (come ad es. eruzioni cutanee o pruriti). Qualora le reazioni di ipersensibilità dovessero provocare anche disturbi respiratori e crampi bronchiali, cosa che può accadere in casi molto rari, dovrebbe interrompere immediatamente il trattamento con Mucofluid e consultare un medico.

L'alito può temporaneamente avere un odore sgradevole.

Se osserva effetti collaterali qui non descritti, dovrebbe informare il suo medico o farmacista o al suo droghiere.

Se osserva effetti collaterali, si rivolga al suo medico o al suo farmacista o al suo droghiere, soprattutto se si tratta di effetti collaterali non descritti in questo foglietto illustrativo.

Di che altro occorre tener conto?

Conservare a temperatura ambiente (15-25 °C), al riparo di luce e umidità e fuori dalla portata dei bambini.

Il medicamento non deve essere utilizzato oltre la data indicata con «EXP» sul contenitore.

Il medico o il farmacista o il droghiere, che sono in possesso di un'informazione professionale dettagliata, possono darle ulteriori informazioni.

Che cosa contiene Mucofluid?

1 compressa solubile contiene 200 mg di acetilcisteina, sostanze ausiliarie: Mannitolo, cellulosa microcristallina, carmellosa sodica, aspartame, aroma di succo di limone, silice colloidale anidra, acesulfame potassico, magnesio stearato.

Numero dell'omologazione

50964 (Swissmedic).

Dove è ottenibile Mucofluid? Quali confezioni sono disponibili?

In farmacia e in drogheria, senza prescrizione medica.

Scatole da 30 compresse solubili (con scanalatura di rottura ornamentale).

Titolare dell'omologazione

Spirig HealthCare SA, 4622 Egerkingen.

Questo foglietto illustrativo è stato controllato l'ultima volta nel dicembre 2019 dall'autorità competente in materia di medicamenti (Swissmedic).

Abbiamo trovato altri prodotti che ti potrebbero interessare!